prenota

Amo

Cucina che smaschera il vero sé 

Situato ai piedi del Ponte di Rialto di Venezia, nell’atrio di uno spazio di rara bellezza, il rinnovato T Fondaco dei Tedeschi, AMO è il frutto della collaborazione tra i fratelli Alajmo e il designer Philippe Starck. La semplicità degli ingredienti, l'onestà e la leggerezza della cucina, fanno di AMO il luogo ideale per liberare lo spirito e aprire il cuore. Alla caffetteria, che accompagna gli ospiti durante l’arco della giornata, si affianca un vero e proprio ristorante, aperto a pranzo e a cena, i cui tavoli occupano il cortile interno dando l’impressione di un “salotto in piazza”.

Il menu


L’indissolubile legame con la città di Venezia si riflette in una cucina “variopinta, leggera, salutare, festosa”, secondo la visione di Max. La carta propone crudi di vegetali, pesci e carni, tre tipi di pizza (al forno, al vapore, croccante) e alcuni classici Alajmo, in una combinazione dalle note sofisticate ma pure. Le portate vengono servite disposte in mezzo al tavolo, in modo da avvicinare tra loro i commensali, creando un senso di convivialità, di reale condivisione. 

Il caffè

AMO, sulla scia degli altri locali Alajmo, è un'altra delle mete obbligate per i veri amanti del caffè. Le varietà sono selezionate da Gianni Frasi, anima del Laboratorio di Torrefazione Giamaica Caffè di Verona e i baristi, come sempre, sono istruiti personalmente da Frasi per riuscire a servire a tutte le ore un espresso a regola d’arte. La caffetteria accompagnerà gli ospiti durante la giornata a cominciare dalla colazione, dove una lista di preparazioni di caffè italiano si affiancherà a leggere e colorate preparazioni (con e senza farina), con prelibatezze come il croissant giallo con crema alla curcuma o il muffin all’olio extravergine d’oliva al gianduia (senza glutine e senza latticini) e ad una pasticceria in cui il burro lascia spazio all’olio d’oliva. Il bancone accoglierà i visitatori con torte monoporzione e macaron, oltre che con tramezzini gourmet, pizzette ed un cicchetto fritto del giorno.  

La squadra


La cucina si nutre dell’esperienza dell’executive chef Silvio Giavedoni, da anni a fianco di Massimiliano Alajmo, ed è messa in opera dalla giovane chef Vania Ghedini. La gestione del bar è affidata a Luca Casagrande, mentre la sala si contraddistingue per l’eleganza e la professionalità del maître Francesco Trevisan.

Slice 1 Created with Sketch. Slice 1 Created with Sketch.